lunedì 31 agosto 2015

Ravenna premia i dirigenti pubblici indagati.


Il Sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci premia i dirigenti del Comune per gli splendidi risultati ottenuti e per l'indefesso lavoro profuso nel difficile compito di ben amministrare la Res Publicae.
Tutti bravi e per questo tutti premiati i 20 dirigenti, anzi stra-premiati con una una tantum che varia dai 5000 € ai 19.000 €, alla faccia della crisi e della spending review!


Ma che fior fiore di dirigenti lavora a Ravenna! Quali risultati hanno ottenuto questi mostri di bravura?

I risultati sono stati confermati e certificati anche dalla Procura della Repubblica di Ravenna che ha iscritto poche settimane fa, tra gli indagati, 6 pubblici ufficiali degli enti pubblici della provincia di Ravenna nell'indagine sul Piano della Logistica Portuale.

Sono del Comune i seguenti quattro indagati: Alberto Mutti, allora capo-area della Pianificazione territoriale e capo-servizio della Progettazione urbanistica, in pensione da qualche anno; Gloria Dradi, dirigente subentrata Mutti come capo-servizio della Progettazione urbanistica; Angela Vistoli, dirigente del servizio Ambiente, in pensione dal 1° giugno 2015; Fabio Poggioli, funzionario tecnico del servizio Gestione urbanistica, allora dipendente dalla Provincia nel servizio Territorio.

Il Premio

una parte dell'elenco dei dirigenti premiati, lista completa sul sito RavennaNotizie.it

C'è il caso del Dirigente Gloria Dradi che secondo la Procura è indagata per avere contribuito a trasformare 56 ettari di terreno a Porto Fuori (RA) da «zona a vocazione agricola» a «area di nuovo impianto per la logistica portuale», a favore di CMC, vero motore imprenditoriale delle coop rosse a Ravenna e attenzionata dalla Procura Nazionale Antimafia per appalti e sub-appalti in cui sono spuntate società gestite da cosche calabresi nella TAV di Chiomonte e a Expo Milano 2015. 

La stessa Gloria Dradi che nel 2006, da responsabile del progetto di autocostruzione assistita di Filetto consegnò le chiavi del cantiere ad una ditta che di lì a poco fallì truffando 14 famiglie di onesti cittadini, ditta che per di più non aveva nemmeno i requisiti per poter poter partecipare all'assegnazione. 
Per questo il Comune di Ravenna ha già riconosciuto di avere subito un danno economico di 3 milioni €, come lo stesso Comune sancisce nella richiesta di danni avanzata nel maggio 2014.


L'operato della Dradi viene invece premiato dal Sindaco Matteucci con un premio è di 8.458,37 €.

immagine tratta da http://www.valsusaoggi.it/lo-scandalo-dellexpo-ed-il-ruolo-di-greganti-per-la-cmc-la-ditta-che-sta-scavando-il-tunnel-di-chiomonte/


Se la Dirigente in questione merita un voto così alto (8!), riuscite ad immaginare quale sia stato l'operato dei dirigenti valutati dal Sindaco con uno scarno 6 in pagella, o con un poco lusinghiero 7?