lunedì 27 luglio 2015

Villaricca (NA), che fine ha fatto l'housing sociale?

A sx Carla Barbarella, già vice presidente di Alisei Ong e presidente Alisei Coop. a dx Vincenzo Cappello, sindaco dimissionario di Piedimonte Matese, arrestato a settembre 2016 per turbativa d'asta e appalti truccati. (foto: Matesenews)


Nel 2008 la Regione Campania ha emesso un bando di gara di “aggiudicazione delle attività di gestione tecnico-amministrative finalizzate alla realizzazione di almeno due iniziative sperimentali di autocostruzione edilizia nel territorio della Regione Campania”. L’importo previsto era di 800mila euro. La Cooperativa Alisei si è aggiudicata il bando, e nel dicembre 2009 si è tenuta la presentazione del Progetto 'Cantieri Aperti', per la realizzazione di due iniziative sperimentali di autocostruzione associata a Villaricca (Na) (25 alloggi previsti) e Piedimonte Matese (Ce) (16 alloggi previsti). Nel mese di giugno 2010 per il Comune di Villaricca e nel mese di agosto 2010 per Piedimonte Matese sono stati pubblicati gli elenchi dei soci delle cooperative edilizie che dovranno realizzare i due interventi.

Giornali e televisioni ne danno notizia in maniera entusiastica... Vedi il servizio di Sky TG24:

                               
                                        Il servizio di Sky TG24 nel cantiere di Villaricca (NA) è andato in onda il 25 e 26 agosto 2012


Il bando venne vinto da AliseiCoop, che ebbe la meglio sul Consorzio ABN di Perugia.
La regione concesse 850.000 €, a fondo perduto per la realizzazione dei due progetti campani.

Nel dicembre 2009 si tiene la presentazione del progetto denominato "Cantieri Aperti", che prevedeva la realizzazione dei cantieri di edilizia sociale di Villaricca (NA) (n.25 alloggi previsti) e Piedimonte Matese (CE) (n.16 alloggi previsti).

Il cantiere di Villaricca viene avviato nel 2011.

Tempi previsti: 24-30 mesi. 

                   

 Che fine ha fatto il cantiere?


Il cantiere di Villaricca che avrebbe realizzato il sogno della famiglie che si sono costituite nella coop Il Sogno sarà senz'altro stato completato...

Strano però che non ne sia stata data notizia, no?

Carla Barbarella così ammanicata con la politica e i media locali non ha avuto interesse a pubblicizzare il successo della propria associazione "Non profit"?

Qualcosa però getta un'ombra lunga sul buon esito del progetto. 

il cantiere di Villaricca in una immagine del 2014.
Il quotidiano online Internapoli.it il 18/09/2014 titola: "Villaricca. Autocostruzione: spunta un muro 'abusivo' " (link all'articolo) e solo 4 mesi esce una nuova notizia di abuso, questa volta relativo ad un cancello (link al secondo articolo).
                     

Da allora il cantiere di Villaricca, così come Alisei Coop e la sua rappresentante Carla Barbarella, sembrano spariti nel vuoto. 
Nonostante ciò già si parla già di un terzo progetto campano, a San Pietro Infine (Ce), con un nuovo finanziamento pubblico e di un progetto a Maiolati Spontini nelle Marche, vinto dalla stessa cooperativa...

E' possibile sapere come sono stati spesi 850.000 € di finanziamenti pubblici, se siano cioè state completate le abitazioni di Villaricca, oppure se questo progetto è stato abbandonato proprio come tutti gli altri progetti gestiti dal Network Alisei?
La dott.ssa Flora Beneduce, consigliere regionale della Campania, l'assessore Marcello Taglialatela, il consigliere regionale Raffaele Topo (quello che nel video sotto dice di fare "il vino con l'uva"), che è stato sindaco di Villaricca e che ha caldeggiato questo progetto, ci possono dire gentilmente come stanno le cose?
Banca Etica, finanziatrice del progetto, così come di quasi tutti gli altri progetti di autocostruzione naufragati in questo paese tragicamente, ma gestiti da Alisei Ong (che non ha nulla a che fare con Carla Barbarella, non sia mai, eh!) ha qualche notizia a proposito?
Sono finite o no le case?



Intervista a Raffaele Topo, ex sindaco di Villaricca, consigliere PD regione Campania