giovedì 22 maggio 2014

Solidarietà a Gianni Lannes, Su La Testa!

Ho ricevuto pochi minuti fa questa comunicazione.
Pubblico volentieri il comunicato stampa di Gianni Lannes, una persona che stimo molto.


OSCURATO SU LA TESTA. MA NESSUNO PUÒ TOGLIERE LA PAROLA A GIANNI LANNES. 
Oggi 22 maggio 2014, a mezzogiorno in punto, ignoti hanno oscurato e disattivato il diario internautico SU LA TESTA!

venerdì 16 maggio 2014

Cronaca di (stra)ordinaria follia.

"D'una una città" scriveva Italo Calvino, “non godi le sette o le settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda” (Le città invisibili, 1972).

I progetti di autocostruzione assistita voluti e sottoscritti dall'allora Sindaco (oggi Senatore) Vidmer Mercatali hanno fin da subito creato solo imbarazzi e malumori a Fabrizio Matteucci.
Senza le cospicue e sottaciute iniezioni di soldi pubblici del generoso assessore regionale Gian Carlo Muzzarelli, sia il cantiere di Piangipane (494.000 €) che quello di Savarna (200.000 €) non sarebbero stati  mai conclusi.

lunedì 12 maggio 2014

Leggeri, sereni e spensierati...non sapevamo!

1 settembre 2012, dopo 68 giorni di occupazione il Sindaco fa visita alle famiglie che occupano il cantiere di Filetto (RA).
"Non potevamo immaginare che andasse a finire così", assessore Piaia, 20 aprile 2012

"L'Amministrazione comunale e l'architetto Gloria Dradi hanno fatto ciò che dovevano e potevano.[...] C’è forse qualcuno che in buona fede può sostenere che, di fronte ad un’azienda che silenziosamente stava andando verso il fallimento, il Comune e l’architetto Dradi avessero potere più penetranti di quelli che sono stati esercitati?Il Sindaco in Commissione comunale il 21 novembre 2013.


Questa è in sintesi la difesa usata dal Comune fino ad oggi.
Il mantra imparato in fretta e ripetuto dal rappresentante comunale di turno, accompagnato normalmente da un movimento delle spalle e da un'apertura contemporanea delle mani, a simulare l'imponderabile e l'effimero.
Ma il Comune sapeva già dal 2007 che i progetti di autocostruzione avviati e gestiti da Alisei Ong non andavano proprio come auspicato.