lunedì 10 settembre 2012

LA 75° NOTTE...Sembrava una nottata come un'altra.

Sabato sera, 75° di occupazione del cantiere di Filetto (RA).
Eravamo ospiti di Maria, la nostra vicina di casa, che è diventata di diritto la 3° occupante.


La Maria aveva preparato il ragù per tutta la giornata, si era recata da Filetto a San Pancrazio in macelleria in bicicletta, il viaggio l'aveva fatto con una sua amica che aveva però fretta, e aveva preso un bel rotolo ripieno di faraona e un mezzo pollo, e una decina di pomidori ripieni.
Ah ciò, la Maria è una donna fatta così, gli ospiti sono ospiti.
Poi era tornata a casa, si era fatta da mangiare un po' di pomidori freschi con del prosiutto.
I caplet che aveva rimasto nel frigorifico erano già a sghiacciare.
Io e Maria abbiamo aspettato Stefano, l'ultimo ad arrivare come al solito, di fronte al cancello del cantiere,

poi diritti a tavola a mangiare, Maria aveva apparecchiato come se ci fossero ospiti importanti per cena.
Il menu era degno di nababbi, anche per gente con meno fame di noi, quindi ricapitolando:
1 kg di caplet al ragù con la forma,
un rotolo di faraona ripiena,
mezzo pollo fatto a pezzi,
una diecina di pomidori ripieni,
insalata,
il tutto innaffiato con una buona bottiglia di Lambrusco amabile IL PRATICELLO,
si aspettava Santoro ma non è venuto, se fosse arrivato Maria da mangiare ne aveva rimasto in abbondanza, ah beh, ciò! Dai mò!
FANTASTICA MARIA!